Software4HR | Software per le risorse umane



La tecnologia avanza in maniera costante e nascono continuamente nuove idee a supporto della formazione in vari ambiti e della comprensione da parte degli utenti. Questi nuovi metodi vengono resi possibili da un accesso senza precedenti a computer, laptop  o tablet e alla connessione a Internet. Fra i nuovi modelli venuti alla luce per quanto riguarda l'approccio incentrato sull'utente, c'è quello dell'insegnamento capovolto, noto anche come Metodo Thayer.

L'idea si appoggia su un modello pedagogico in cui la lezione standard e i compiti assegnati agli studenti vengono invertiti. Essenzialmente, questo concetto inverte il processo d'insegnamento che è stato utilizzato per decenni e consisteva sulla classica alternanza di lezione e compiti. Qui gli studenti seguono da casa una breve lezione sull'argomento tramite podcast in diretta o video pre-registrato, mentre il tempo impiegato in classe viene dedicato all'apprendimento degli aspetti pratici. L'obiettivo principale consiste nell'incremento delle capacità d'apprendimento, della conoscenza della materia e della focalizzazione sugli studenti. Non ci sono metodi particolari per l'approccio d'insegnamento capovolto. In pratica, il termine viene applicato a qualsiasi struttura che preveda lezioni pre-registrate seguite da esercizi pratici.

Elementi del modulo di formazione

Il processo dell'insegnamento capovolto si apre con gli studenti che guardano il filmato di una lezione. Successivamente, affrontano un breve quiz online che fornisce un feedback immediato e aiuta a identificare i punti importanti. Questi quiz danno grandi benefici, permettendo di identificare i dubbi legati alla comprensione dei contenuti. Durante la classe interattiva, gli studenti sono preparati sull'argomento e l'insegnante risponde alle questioni per eliminare ogni sorta di confusione. Gli studenti possono discutere delle idee e di vari aspetti dell'argomento. Successivamente, si passa al workshop, in cui gli studenti partecipano a progetti e attività che nascono al fine di spiegare più approfonditamente l'argomento e mettere alla prova le conoscenze specifiche.

Il meccanismo dell'insegnamento capovolto


I benefici fondamentali di questo approccio stanno nella possibilità, da parte degli studenti, di programmare il proprio tempo in maniera efficace, distribuendolo fra i vari argomenti come più conviene loro, ma anche nella possibilità di procedere al proprio ritmo e approfondire a piacere le parti fondamentali della lezione, anche durante la preparazione all'esame, o di ridurre il carico di lavoro e permettersi di non essere sempre fisicamente presenti in classe.

I vantaggi principali per chi insegna stanno nel non dover essere costantemente presenti e poter dedicare il proprio tempo ad altro, ma anche nel non dover preparare e valutare i compiti, non dover organizzare corsi extra per gli studenti e in una maggiore disponibilità per confronti faccia a faccia. Questo approccio funziona al meglio quando gli utenti possono accedere a video multipli realizzati da persone diverse sullo stesso argomento: migliora il grado di conoscenza e permette di selezionare l'insegnante dallo stile maggiormente in linea con le proprie esigenze. Il rovescio della medaglia si manifesta nelle situazioni in cui non sono disponibili computer/laptop/tablet e connessione a Internet, tipiche dei gruppi sociali dal reddito basso: la responsabilità dell'insegnamento si riversa sugli studenti, che devono guardare i video con mezzi propri.

Si tratta di una concezione estremamente dinamica, che garantisce grandi vantaggi per tutti. Dedicare il tempo all'applicazione di quanto appreso permette agli insegnanti di identificare gli errori nell'approccio degli studenti e il lavoro di gruppo migliora l'interazione sociale e riduce la pressione competitiva. Nonostante alcuni svantaggi, questo approccio può risultare enormemente efficace per tutti gli studenti e la curva d'apprendimento può essere smorzata dall'introduzione graduale dei vari strati che compongono il modello. Nel futuro prossimo, non sorprenderebbe vedere il modello dell'insegnamento capovolto adottato nell'ambito della formazione professionale.