Software4HR | Software per le risorse umane



Un moderno LMS in cloud, scalabile ed aperto ad integrazioni con altri sistemi, è uno strumento efficace per realizzare una iniziativa di Massive Open Online Courses (MOOC). Le istituzioni Universitarie, quelle scolastiche, le fondazioni culturali e le grandi aziende sono tutte coinvolte oggi in questo nuovo trend che riscuote successo e porta risultati tangibili.

Nel 2012 si è affermata questa nuova modalità rivoluzionaria di fare e-learning che ha preso il nome di MOOC e che consiste nell'offrire in maniera aperta, ovvero gratuita e senza sbarramenti in ingresso, un numero elevato di corsi on-line. I pionieri sono stati alcune grandi Università da sole oppure raggruppate in consorzi. I sistemi lanciati da queste grandi istituzioni hanno avuto un successo di pubblico immediato ed elevato e si confermano quindi come iniziative vincenti. I risultati ottenuti o che si possono ottenere sono:

  • diffusione su larga scala della cultura interna all'istituzione
  • affermazione del brand dell'istituzione
  • raccolta di grandi mole di dati da utilizzare per ricerche di diversa natura
  • scegliete un formato multimediale gestibile su larga scala, ovvero con tempi e costi di produzione contenuti
  • gli utenti in questi contesti sono abituati a brevi sessioni di apprendimento, ragionate quindi nell'ottica dei mattoncini
  • scegliete una o due linee di comunicazione affinché l'utente possa adeguarsi al media senza il supporto di un tutor

Questi obiettivi sono validi anche per istituzioni culturali di media dimensione oppure addirittura per le aziende?

La risposta è certamente si, anche se va immediatamente precisato che gli stessi obiettivi devono essere re-interpretati in contesti differenti.

Guardiamo alle istituzioni culturali non universitarie; parliamo delle accademie, dei custodi del patrimonio archeologico, artistico, scientifico e tecnologico di ogni paese. Di coloro che hanno nel DNA la conservazione e la valorizzazione di un certo patrimonio culturale. Bene per queste istituzioni abbracciare un iniziativa di MOOC è fondamentale per essere riconosciuti nell'era del digitale e nel digital world.

Ma guardiamo anche alle aziende di media e grande dimensione che portano avanti la ricerca e l'innovazione nei settori di loro interesse. Bene anche per queste realtà è giunto il momento di abbandonare gli incontri in presenza, i seminari di divulgazione o le giornate aperte e di affrontare seriamente la questione di condividere contenuti di qualità sul web.

 

Perchè MOOC e non altro

La scelta deve ricadere su una tecnologia e su una metodologia che da certezza dei risultati di apprendimento, anche se non si è interessati in maniera primaria a che i fruitori raggiungano un risultato prefissato. Mettere un video su youtube, o immaginiamo creare un canale education su youtube, non è una iniziativa di divulgazione che garantisce tutti o uno dei risultati suddetti. Perché manca l'ambiente di apprendimento, manca la strategia didattica, sono assenti il controllo, la verifica, il monitoraggio. E' solo una buona iniziativa di comunicazione.

Partiamo quindi dalla necessità di avere un ambiente nel quale collocare con un progettazione adeguata allo scopo i nostri contenuti divulgativi. Questi ambienti sono da 10 anni a questa parte i Learning Management System. Certamente dobbiamo immaginare un LMS aperto, configurato per una fruizione Open e progettato per ospitare contenuti Massive.

E' importante che il sistema LMS abbia un sistema di APP a corredo che consentano di creare intorno ai contenuti un insieme di servizi social oriented che facciano percepire all'utente di essere in un ambiente aperto e connesso al resto della rete.

L'utente accede con il profilo Facebook o Twitter che già possiede, fruisce dei corsi, partecipa alle discussioni dentro la piattaforma, ma magari condivide su Linkedin i risultati ottenuti.

Perchè un LMS per un MOOC di successo

Ma guardiamo anche al versante della progettazione. Le iniziative MOOC di successo si sono caratterizzate per aver fatto delle scelte univoche e chiare: il contenuto viene presentato in un'unica forma, l'ambiente corso è configurabile dal docente solo entro certo limiti, le verifiche sono di tipo omogeneo così come i certificati ed in generale gli achievement. Questo insieme di standard che l'istituzione o l'azienda decide a monte, fa di un MOOC una iniziativa gestibile su larga scala. Un LMS come Docebo garantisce che la progettazione dell'ambiente che ospita il contenuto è stata già sperimentata con successo da migliaia di docenti e progettisti e che quindi anche un docente alle sue prima armi possa creare il suo ambiente corso senza inutili improvvisazioni.

Con queste rassicurazioni sulla semplicità di costruzione dell'ambiente, l'istituzione deve solo concertarsi sulla strategia didattica da applicare ai contenuti. In questo senso ecco 3 semplici consigli: